Comune di Contrada » Conosci il tuo paese » Un secolo dalla Grande Guerra - Nel segno del ricordo

Un secolo dalla Grande Guerra

Contrada ricorda i caduti del primo conflitto mondiale

Un secolo dalla Grande Guerra

nel segno della memoria

 

Un omaggio ai caduti della Grande Guerra, nel centesimo anniversario del primo conflitto mondiale. E' l'incontro, in programma questo pomeriggio alle 17, presso la scuola media di Rione Ospedale di Contrada, promosso dal Prof. Domenico Cerullo. Prezioso il lavoro di ricerca portato avanti da Cerullo in questi anni, a lui si deve un elenco aggiornato dei Contradesi caduti nella Grande Guerra, e dei mutilati, invalidi e feriti. Oltre al Sindaco Filomena Del Gaizo e all'Assessore Giovannino Tucci, interverranno il dirigente scolastico Carmine Iannaccone, i professori Gaetano Gaeta, Giovanni Tranfaglia e Virgilio Calabrese e il Generale Francesco Paolo Spagnuolo. Sarà l'occasione per far rivivere le storie di quanti sacrificarono la loro vita per la patria, ma anche per riflettere, insieme alle giovani generazioni, sulle tragedie che accompagnarono ogni guerra e sul valore e sul significato dell'art.XI della nostra Costituzione repubblicana, in cui si afferma solennemente che "L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa della libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali. Calabrese ha posto l'accento sulla scelta di partire con i propri studenti dalle tracce della Prima Guerra Mondiale nel territorio di Contrada, come il monumento ai caduti e dalle storie dei 27 contradesi morti nel primo conflitto. <<Abbiamo ricostruito - ha sottolineato Calabrese - il clima del tempo e compreso come parole ripetute in quei momenti in modo martellante come onore, patria, coraggio non potevano dare risposte convincenti perchè il sacrificio della vita fu vissuto come una violenza dello Stato. Siamo convinti che proprio nelle scuole si debba combattere quella battaglia decisiva legata alla possibilità di trasmettere una cultura dell'uomo>>

 

da "Quotidiano del Sud - sezione CULTURA" di sabato 31 ottobre 2015

 

Contrada celebra i caduti della Grande Guerra

 

Ricorda i cittadini caduti per difendere la patria a cento anni dalla Prima Guerra Mondiale il Comune di Contrada. L'appuntamento è per sabato 31 ottobre alle 17, presso la scuola media do Contrada. Interverranno il sindaco di Contrada Filomena Del Gaizo, l'assessore Giovannino Tucci, il dirigente scolastico Carmine Iannaccone, i professori Gaetano Gaeta , Giovanni Tranfaglia e Virgilio Calabrese e  il  Generale Francesco Paolo Spagnuolo. A coordinare l'incontro il professore Domenico Cerullo, particolarmente attento alla riscoperta della memoria. Un'iniziativa pensata soprattutto per i giovani, perchè non perdano la consapevolezza dei sacrifici compiuti dai loro padri. Furono oltre 650 mila i militari che persero la vita in guerra, 600 mila i civili tra le vittime. Durissimo anche il prezzo pagato dall'Irpinia con 5000 morti e dal Comune di Contrada 27 i caduti tra i soldati. L'incontro sarà anche l'occasione per riflettere sul contributo dell'Irpinia alla Prima Guerra Mondiale. Una manifestazione che vuole essere anche l'occasione per rendere omaggio  a coloro che hanno servito la patria, per testimoniare il valore della libertà, l'importanza di difenderlo, in un momento in cui continue sono le minacce alla democrazia...

 

da " Quotidiano del Sud- sezione CULTURA" di giovedì 29 ottobre 2015

 

Leggi l'intervento del Prof. Virgilio Calabrese

 

La manifestazione a scatti

Comune di Contrada
Via Luigi Bruno, n. 79
Tel. 0825.674081 - FAX 0825.660977

email protocollo@comune.contrada.av.it 

 

P.IVA 00280880642 - Codice Fiscale 80001930645

Codice ISTAT Provincia 064 - Codice ISTAT Comune 029 - Codice Catastale C971

 

HTML 4.01 Strict Valid CSS
Pagina caricata in : 0.355 secondi
Powered by Asmenet Campania