Comune di Contrada » Conosci il tuo paese » Carmine Tommasone - Campione di pugilato

150 anni Unità d'Italia

150° anniversario Unità d'Italia

DigitPA - ARAN

DigitPA - Ente Nazionale per la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione

 

Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazioni

Servizi di eGovernment

Servizi di eGovernment - Comuni Campani

 

Trasparenza valutazione e merito

Amministrazione Trasparente pre Halley

Amministrazione Trasparente post Halley

Tributi Locali

Imposta Unica Comunale

TAssa comunale sui Rifiuti e Servizi

TAssa smaltimento Rifiuti Solidi Urbani

Imposta Municipale Unica

Addizionale Comunale & Imposta Comunale Immobili

Accessibilità



questo sito e' conforme alla legge 4/2004

Progetto ALI

Progetto ALI

Il CST

Il CST

Santo del giorno
Google

Albo Pretorio Online

A seguito della determinazione dirigenziale n. 22 del 08.11.2018, il Comune di Contrada sta informatizzando tutti i propri servizi con la nuova software house "Halley informatica". Di conseguenza a partire da oggi, 24 gennaio 2019, il nuovo albo pretorio online è il seguente:

 

Albo Pretorio online 'Halley Informatica'

 

Tutte le pubblicazioni avvenute fino al 23 gennaio 2019, saranno comunque consultabili al solito indirizzo:

 

Albo pretorio

Concorsi

Concorsi

Bandi ed esiti

Bandi di gara

S.U.A.P.

Sportello Unico Attività Produttive

P.E.C.

Piano di Emergenza Comunale

PUC

Piano Urbanistico Comunale

IBAN

Codici IBAN del Comune

Monte Faliesi

San Michele Arcangelo e il pellegrinaggio sul Monte Faliesi 

2012

 

GRAZIE LYCOS

Guarda il VIDEO

 

MonteFaliesi


 

MonteFaliesi


 

MonteFaliesi

RSS di - ANSA.it

Notizie non disponibili

Carmine Tommasone - Campione di pugilato


Titolo Mondiale WBO 2019

 

Da sportavellino.it

 

Mondiale americano per il nostro Carmine Tommasone: il 2 febbraio sfiderà il campione dei pesi piuma WBO Oscar Valdez in Texas

 

L’ASD Accademia Pugilistica Contrada Team Picariello e la Opi Since 82 di Salvatore Cherchi, sono lieti di annunciare la grande opportunità per l’imbattuto peso piuma Carmine Tommasone (19 vittorie consecutive, 5 prima del limite): il 2 febbraio 2019 sfiderà il campione del mondo dei pesi piuma WBO Oscar Valdez (24-0 con 19 ko) al Ford Center at The Star di Frisco in Texas (USA). Si tratta di una grande riunione che prevede altri due titoli mondiali e che sarà trasmessa dal colosso multimediale ESPN sui canali televisivi ESPN (in lingua inglese) ed ESPN Deportes (in spagnolo) e su internet tramite il servizio in streaming ESPN+ e quindi sarà vista da milioni di americani. Una vittoria di Carmine Tommasone, oltre al titolo mondiale, gli porterebbe nuovi ingaggi da parte dei promoter d’oltreoceano. Gli altri mondiali che si svolgeranno nel corso della manifestazione organizzata dalla Top Rank sono quello tra Richard Comney ed Isa Chaniev per il vacante titolo dei pesi mosca IBF e quello dei pesi mediomassimi WBO tra Sergey Kovalev (campione) ed Eleider Alvarez. Il Ford Center è un impianto da 12.000 posti che si trova all’interno di The Star, il quartier generale della squadra di football americano dei Dallas Cowboys ed anche questo aggiunge fascino alla manifestazione pugilistica del 2 febbraio, soprattutto per la stampa americana. Nato 34 anni fa ad Avellino, alto 168 centimenti, professionista dal giugno 2010, Carmine Tommasone è reduce dalla vittoria ai punti contro Giovanny Ramirez, lo scorso 30 novembre al teatro Obihall di Firenze. In otto anni di professionismo, nella categoria dei pesi piuma, ha vinto i titoli di campione d’Italia, campione dell’Unione Europea e campione intercontinentale WBA. E’ soprannominato “Mr. Wolf” non perché abbia qualcosa in comune con il personaggio del film “Pulp Fiction” interpretato da Harvey Keitel, ma perché il simbolo della sua terra di origine, l’Irpinia, è il lupo. Carmine è stato il primo pugile professionista a disputare le Olimpiadi, nell’edizione 2016 svoltasi a Rio De Janeiro in Brasile. “Le Olimpiadi mi hanno dato un’enorme visibilità – spiega Carmine – che ho potuto riscontrare al ritorno in Italia quando la gente mi fermava per la strada per chiedermi l’autografo o per farsi una foto con me”. Carmine Tommasone è con la Opi Since 82 di Salvatore Cherchi da meno di un anno: il suo debutto con la nuova scuderia risale al febbraio scorso a Roma. “Quando il mio manager Christian Cherchi mi ha chiamato per propormi di disputare il titolo mondiale – commenta Tommasone – mi è sembrato di ricevere un regalo di Natale. Sono stato assalito da una sensazione di felicità ed anche di incredulità: solo un anno dopo il mio primo match con i colori della Opi Since 82, ricevo l’opportunità di combattere per il titolo mondiale. Come se non bastasse, il match si farà in America! Ringrazio Christian e Salvatore per la fiducia che ripongono in me: se non pensassero che posso vincere, non mi avrebbero proposto questa trasferta. Per fortuna, ho combattuto il 30 novembre scorso e quindi sono in una condizione fisica ottimale. Durante l’anno, peso 5- 6 chili in più rispetto al limite dei pesi piuma (57,150 kg). Ma il 30 novembre ero 57,300 kg e non sono salito di molto. Non ho mai smesso di allenarmi con la mia squadra che comprende l’allenatore Michele Picariello (mi segue da quando avevo 10 anni), il preparatore atletico Biagio Zurlo e il Prof. Giuseppe Saviano, la nutrizionista Antonia Califano, il fisioterapista Enrico Lembo e per la pesistica Domenico Santorelli con il quale una volta alla settimana faccio un lavoro finalizzato a migliorare l’esplosività. Inoltre mi sottopongo a numerose sedute di sparring con i ragazzi della palestra e altri pugili “amici” che mi danno un mano. Oscar Valdez è un picchiatore, ma ho già affrontato pugili con un’alta percentuale di vittorie prima del limite. Inoltre, nel match contro Scott Quigg si è rotto la mascella e questo gli peserà a livello psicologico. Sono molto rapido, vado spesso a segno con il jab e nel prossimo mese, con il mio team, farò un lavoro specifico per battere Oscar Valdez. Vado in America per vincere.” Gli fa eco il maestro Picariello: “Siamo pronti per l’impresa, Valdez è un fuoriclasse, ma noi stiamo curando tutti i dettagli per far salire sul ring Carmine nelle migliori condizioni possibili. Conosciamo bene il palmares del messicano e consapevoli della sua forza, lo rispettiamo, ma da parte nostra c’è grande entusiasmo e voglia di ribaltare il pronostico”. Infine il direttore sportivo Iannaccone Federico: “il titolo mondiale è un match che tutti i pugili sognano, ma pochi riescono a raggiungerlo. Carmine si è meritato questa chance, anzi è arrivata anche tardi per certi versi. Sarà un match difficilissimo e partiamo sfavoriti, ma Carmine non si è mai tirato indietro e sicuramente si batterà con la sua “fame” da vero lupo. L’impossibile può diventare possibile, crederci e vincere contro tutti e tutto, senza avere rimpianti. Nella nostra piccola comunità, Contrada, c’è fermento ed entusiasmo, siamo orgogliosi di tutto quello che Mr Wolf sta compiendo, del lustro che sta dando alla nostra terra, pertanto ci stiamo organizzando con un maxi schermo per seguire le gesta del nostro beniamino oltreoceano, con la speranza che venga trasmesso, in chiaro, da una rete televisiva italiana”. Nato a Nogales, in Messico, 27 anni fa, alto 166 centimetri, Oscar Valdez è molto popolare negli Stati Uniti per il suo stile aggressivo che è da sempre il preferito dal pubblico americano ed infatti ha sostenuto 22 dei suoi 24 combattimenti negli USA (gli altri due in patria). Ha vinto il mondiale dei pesi piuma WBO il 23 luglio 2016 a Las Vegas demolendo in due riprese l’argentino Matias Carlos Adrian Rueda. Il messicano ha difeso la corona WBO battendo per ko tecnico al settimo round il giapponese Hiroshige Osawa e superando ai punti il colombiano Miguel Marriaga, il filippino Genesis Servania e il britannico Scott Quigg (i cui pugni hanno rotto la mascella ad Oscar Valdez). L’organizzatore Bob Arum ha commentato così il ritorno sul ring di Oscar Valdez: ”Sarà un grande evento rivedere in azione il nostro piccolo guerriero Oscar Valdez, il 2 febbraio, dopo una coraggiosa vittoria contro Scott Quigg e un periodo di inattività dovuto alla rottura della mascella. Oscar garantisce sempre emozioni al suo pubblico.” In definitiva, Carmine Tommasone-Oscar Valdez è una grande sfida, in un impianto prestigioso, trasmesso da un mezzo di comunicazione di prim’ordine, che potrebbe entrare nella storia della boxe italiana. Solo Primo Carnera, Nino Benvenuti e Gianfranco Rosi hanno vinto il titolo mondiale negli Stati Uniti. Carmine Tommasone potrebbe aggiungere il suo nome a questa esclusiva lista. In Italia Tommasone-Valdez potrebbe essere trasmesso da una rete televisiva che si annuncerà nelle prossime settimane.

 

Forza Campione...


Semplicemente grazie...


Bem-vindo Rio 2016 - Carmine Tommasone campione


Il ciclone Tommasone si abbatte su Slowey: il titolo dei pesi piuma dell’Unione Europea è suo

 

Il ciclone Tommasone si abbatte su Slowey: il titolo dei pesi piuma dell’Unione Europea è suo

 

Ormai gli aggettivi si sprecano per questo vero campione di sport e di umiltà.

Mister Wolf, nell'incontro di sabato 26 settembre, domina lo scozzese e vince la sua terza corona in un anno. L’Irpinia ha trovato il suo nuovo campione e Contrada è orgogliosa di lui.

 

Doveva essere il match della maturità: dopo la vittoria ai campionati italiani e quella nella corsa al Titolo Intercontinentale, Carmine Tommasone doveva dimostrare a tutti di essere diventato grande. Lo sfidante Jonathan Slowey, già campione nazionale scozzese, doveva rappresentare un duro banco di prova: guardia destra, tanti incontri combattuti in giro per l’Europa, il boxeur britannico è sbarcato a Caivano forte della tradizione pugilistica della sua terra d’origine, ma si è trovato davanti un Tommasone in serata di grazia e che lo ha dominato dal primo all’ultimo round superando a pieni voti l’esame per la corona dell’Unione Europea EBU dei pesi piuma.

 

Il nostro pugile ha dominato in lungo ed in largo il match, imponendo il suo destro e ed il suo veloce gioco di gambe. Slowey, sulla carta più potente ma sicuramente meno veloce di Mister Wolf, non è mai riuscito a fornire una replica all’altezza degli attacchi del contradese ritrovandosi spesso chiuso nell’angolo. 119-110; 119-111; 118-110: questo il verdetto dei giudici presenti a bordo ring. Carmine Tommasone scrive un’altra, bellissima pagina nella libro della sua carriera e nella storia del pugilato irpino.

 

dal Quotidiano del Sud del 29.09.2015

Il Sindaco, Dott.ssa Filomena Del Gaizo, rivolge un appello alle istituzioni provinciali:

 

"Vittoria Tommasone, ora oltre il sostegno c'è bisogno delle risorse"

 

Grande soddisfazione nel comune di Contrada per l'ennesima vittoria del campione di pugilato Carmine Tommasone. Un susseguirsi di successi targate Tommasone che danno lustro oltre che alla sua persona anche al suo comune. A parlare dell'ultima vittoria e dell'importanza di valorizzare i ragazzi come il campione Tommasone è il sindaco di Contrada Filomena Del Gaizo. "L'ultimo incontro di pugilato si è tenuto lo scorso sabato 26 settembre a Caivano dove si concorreva per il titolo dell'Unione europea. Ci siamo organizzati per essere presenti a questa serata, infatti la nostra comunità continua a supportare il nostro pugile e dimostra di essere unita. Tutti hanno potuto notare il calore umano contradese all'entrata nel ring di Tommasone accolto da applausi e ovazioni. Il nostro campione, nella sua carriere, su 14 incontri disputati ne ha vinti 14, mentre il suo sfidante Jon Slowey contava 19 vittorie. Nonostante questo il nostro campione ha mostrato una superiorità tecnica e un controllo psicologico che lo ha portato alla vittoria in tutti i round. E' stata una serata eccezionale - continua il primo cittadino - con la vittoria di questo nuovo titolo continueremo a guardare avanti. Ci organizzeremo meglio in quanto non eravamo pronti a un così grande successo. Adesso ci prepariamo in anteprima e speriamo di poter organizzare il prossimo incontro nella città di Avellino. Infatti le istituzioni non possono ignorare l'importanza del nostro pugile, in quanto campione d'Italia. Oltre al sostegno morale abbiamo bisogno anche di quello economico per dare a questa tipologia di sport, al nostro campione e ai futuri una dimostrazione concreta. Noi andremo al comune di Avellino, alla Provincia e alla Regione Campania per chiedere di consentirci la realizzazione del prossimo evento. Mi auguro che da loro arrivi una risposta positiva, perché in ogni caso continuerò a fare interventi di sensibilizzazione in quanto è una cosa che ritengo importante. Il pugilato, inoltre, non è uno sport violento - conclude Del Gaizo ma una disciplina che suggerisce comportamenti di rispetto e di unione.

 

Ora, come appena sottolineato, le Istituzioni saranno chiamate a dare il giusto aiuto ad un atleta che non solo ha raccolto risultati importanti, ma che ha riportato la grande boxe ad Avellino ed in Campania. Se tutte le vittorie sono state il frutto di un lavoro silenzioso e corale che ha visto la professionalità di Tommasone sposarsi con il prezioso lavoro, tra gli altri, del Maestro Michele Picariello della Contrada Boxe e del Professor Giuseppe Saviano, adesso è arrivato il momento in cui chi amministra la cosa pubblica, sia a livello strettamente locale che regionale, aiuti concretamente il clan vicino al pugile di Contrada in quel lungo, ma di certo possibile, viaggio che porta alla corona iridata. Ad majora.


Semplicemente GRAZIE...

Carmine Tommasone - Campione WBA

 

Al PalaDelMauro di Avellino, sabato 4 aprile u.s., il nostro Carmine Tommasone batte Cristian Palma e si aggiudica il titolo intercontinentale. In un Palazzetto gremito il nostro pugile ha dominato l'incontro nonostante un avversario ostico come "El Tigre". "Mr. Wolf" ha mantenuto la sua promessa, il titolo WBA adesso è in Irpinia.

 

"Una vittoria meritata per un giovane che con tanti sacrifici sta crescendo incontro dopo incontro, un campione umile esempio per tutti i nostri ragazzi e non solo. Semplicemente GRAZIE Carmine, a nome di tutta la comunità."

 

Il Sindaco Dott.ssa Filomena Del Gaizo


Tommasone insegue il titolo della WBA

Sabato 4 aprile ore 20.00 - in diretta dal PaladelMauro di Avellino su Italia1

Tommasone si prepara a dare l'assalto al titolo intercontinentale

 

I nuovi orizzonti per il pugilato irpino si apriranno il 4 aprile prossimo, quando al Paladelmauro Carmine Tommasone salirà sul ring per il titolo intercontinetale WBA dei pesi piuma contro il cileno Cristian Palma. La riunione pugilistica, che sarà trasmessa in diretta da Italia Uno, è stata presentata ieri mattina nel salone delle conferenze del Coni di Avellino. "E' un evento eccezionale per il pugilato irpino - ha introdotto Giuseppe Saviano delegato Coni di Avellino -. Per la prima volta la Campania ospita una riunione con due titoli professionistici in palio. Per questo ci aspettiamo una grande partecipazione di pubblico appassionato al pugilato ed allo sport. Sostenere un atleta come Carmine Tommasone significa anche valorizzare lo sport irpino". Oltre al titolo intercontinentale di Tommasone, in programma anche la sfida tricolore dei pesi leggeri tra il detentore Ballisai e lo sfidante Gianluca Ceglia. "Essenso l'allenatore di Tommasone dovrei parlare della preparazione - ha detto il m aestro Michele Picariello - Invece l'organizzazione di questa grande riunione di pugilato, mi impegna anche sul piano economico. Non è facile allestire un programma come quello del 4 aprile prossimo. Ringrazio la colonia di Mario e Graziano Loreni, ma gli impegni economici a cui mi sono esposto non sono minimi. Mi auguro che la provincia risponda con una massiccia partecipazione e ci faccia guardare con fiducia al cammino di Carmine Tommasone che può arrivare molto in alto ed il titolo mondiale non è solo un sogno, ma grazie a tutti noi potrebbe diventare una conquista". Sulla stessa lunghezza d'onda il procuratore di Tommasone, Biagio Zurlo, già tecnico della nazionale azzurra di pugilato. "Portiamo un pugile campano già titolato con il tricolore verso un traguardo prestigioso - ha detto Zurlo - pensate che attualmente i due campioni della nostra regione sono della provincia, Samuele Esposito è di Sarno e Carmine è di Contrada. Un segnale di orgoglio perché in queste realtà si arriva a grandi traguardi con la determinazione giusta e quella non manca a Tommasone, al suo maestro Picariello ed alla Contrada Boxing". "Ci schieriamo orgogliosamente a fianco di Carmine Tommasone in questa sua nuova avventura sportiva - ha dichiarato Filomena Del Gaizo sindaco di Contrada - la nostra terra produce eccellenze ed il nostro concittadino Carmine emerge in uno sport che ci rappresenta, per questo il mio invito a sostenerlo è energico e mi auguro coinvolgente". Eccellenza irpina, sportivo campano, ma anche un atleta che ci rappresenterà in campo internazionale. "Atleta eccezionale Carmine Tommasone - ha detto Cosimo Sibilia - L'Irpinia sportiva grazie a Carmine ed a chi lo sta seguendo, il maestro Picariello, il manager Zurlo ed il preparatore Saviano, ci porta in una dimensione più ampia sulle orme del grande Agostino Cardamone".

da "Il Mattino" di domenica 22 marzo 2015 - Alfonso D'Acierno

 

E' conto alla rovescia per il titolo intercontinentale WBA di Boxe. Sabato 4 aprile, al PalaDelMauro, Carmine Tommasone affronterà il cileno Cristian Palma. La riunione pugilistica organizzata dalla Loreni Boxe, è stata presentata ieri mattina al Salone del Coni Provinciale di Avellino. Erano presenti il presidente regionale del Coni Cosimo Sibilia, il delegato Coni provinciale Giuseppe Saviano, il maestro della Contrada Boxing, Michele Picariello, il procuratore del Team Professionale, Biagio Zurlo, il sindaco di Contrada, Filomena Del Gaizo, e il campione italiano Pesi Piuma Carmine Tommasone: "E' un onore essere qui e sarà un onore rappresentare l'Irpinia nel titolo intercontinentale WBA. - spiega il boxeur di Contrada - Sono tranquilissimo grazie al lavoro svolto tra il campo di atletica e la palestra con il maestro Picariello, con Biagio Zurlo e con Giuseppe Saviano. Arriverò al cento per cento della condizione fisica e mentale per la sfida del 4 aprile al PalaDelMauro. Non sarà facile contro Palma: avrò di fronte un avversario duro, di grande esperienza, ma darò il massimo per ottenere un nuovo successo".

da "Ottopagine" di domenica 22 marzo 2015 - Carmine Quaglia


Il nuovo Campione Italiano di Pesi Piuma è di Contrada!

 

Carmine Tommasone - Campione Italiano Pesi Piuma

Carmine Tommasone: "Un sogno realizzato"

 

La grande boxe chiama, Tommasone risponde.

Nella cornice del PalaSport valverdino Carmine Tommasone è diventato, venerdì sera (31.10.2014), il nuovo campione italiano dei pesi piuma. Ha battuto il pontino Marco Pisanti ai punti, aggiudicandosi il titolo nazionale vacante dopo che nel 1992 era stato Agostino Cardamone a trionfare nella categoria pesi medi. Un incontro molto nervoso e talvolta scorretto, con l'arbitro spesso intervenuto per richiamare all'ordine i due contendenti, ma che alla fine ha premiato i colpi del nostro concittadino, che si è visto legare la tanto ambita cintura di campione nazionale dei pesi piuma al termine di una sfida vinta in rimonta e ai punti, nonostante l'atterramento iniziale di Pisanti avvenuto durante la prima ripresa.

E tutta Contrada esplode quando l'arbitro alza il braccio del campione.

 

L'augurio di tutti noi è che tu possa portare il tuo nome e quello del nostro paese verso traguardi sempre più importanti. Grazie Carmine - Il Sindaco Dott.ssa Filomena Del Gaizo. Sempre il Sindaco, in un'intervista ad una locale testata dichiara: "E' l'orgoglio del nostro paese, ed è anche un riscatto per noi, dopo le varie difficoltà e la realtà negativa che noi stiamo vivendo soprattutto per quanto riguarda l'economia che ha trascinato Contrada in una situazione disastrosa. Questa vittoria è una soddisfazione per tutti i contradesi e non solo. Rappresenta qualcosa di veramente importante perché sta ad indicare che non ci sono solo situazioni negative nel paese e nella vita in generale. Noi su questo dobbiamo puntare, sulle cose positive che avvengono. In effetti sono occasioni che dobbiamo prendere al volo. Lo sport può essere un input fondamentale per lo sviluppo futuro, perché è un linguaggoi comune che si apprende facilmente e può essere un'opportunità per i nostri giovani che si impegnano in questa attività che nonostante gli sforzi alla fine ripaga sempre."

 

Queste le parole di Carmine subito dopo l'incontro intervistato dal giornalista di RaiSport.

 

Prima Tivvù ha raggiunto telefonicamente il neo campione italiano di pesi piuma mentre stava facendo rientro in Irpinia. Ascoltiamolo.

Comune di Contrada
Via Luigi Bruno, n. 79
Tel. 0825.674081 - FAX 0825.660977

email protocollo@comune.contrada.av.it 

 

P.IVA 00280880642 - Codice Fiscale 80001930645

Codice ISTAT Provincia 064 - Codice ISTAT Comune 029 - Codice Catastale C971

 

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 1.771 secondi
Powered by Asmenet Campania